Archivi categoria: Di tutto un po’

Game of thrones

Aprile, aprile… Un anno è passato ed eccoci pronti per una nuova stagione di Game of thrones! Cos’è?

Nel 1991 George Raymond Richard Martin inizia la stesura di quella che diverrà una delle saghe fantasy più lette in tutto il mondo. Il caro vecchio George credeva di cavarsela con una trilogia, ma col passare degli anni si accorse che tre mattoni di carta non erano a sufficienza: siamo a cinque e ne sono previsti altri due per concludere la saga. Ma non spaventatevi: l’emittente televisiva americana HBO ha pensato bene di venire in contro a noi pigri e produrre una trasposizione televisiva del ciclo dei romanzi.

Continua a leggere

… Proseguiamo le vicende di Galileo Galilei … a dirla tutta bisogna specificare che comunque bisogna ammettere che come d’altronde tutti i genialoidi, innovatori  era sicuramente una “testa calda” e che la Chiesa pur riconoscendogli le sue competenze era pur scocciata dalle sue “discutibili virtù” non certo “mansuete sottomesse”, ma tutto sommato è sempre stata comprensiva verso la sua “esuberanza” comprendendo che la sua natura non era “meschina” ma semplicemente “alternativa al gregge”… Continua a leggere

Il facente lavoro

Mi sono svegliato da mezz’oretta (e ritornerò a riposare tra poco), di tanto in tanto un po’ di insonnia “porta consiglio”… e purché se ne dica, il piacere di leggere e documentarsi di notte, “quando tutto tace”, è una piacevole abitudine che tutto sommato non disdegno … Stavo semplicemente facendo delle riflessioni, orientando il mio pensiero, rispetto a degli scambi di opinioni  fatte a pranzo domenica con Arianna, Pietro, mia moglie ed Enrico … riguardavano il mondo del lavoro, le pretese dell’apparente mondo civilizzato, se lavoriamo per vivere o viviamo per lavorare, se siamo veramente liberi o se siamo semplicemente schiavi di un sistema diverso, ma in fin fine non siamo poi così differenti dai servi della gleba,  eccetera, eccetera, eccetera … non la farò molto lunga … mi è balzato alla mente un “commento-filmato” su questo tema ascoltato qualche tempo fa …  perché ve lo dico ???…  non deve esserci sempre e per forza una giustificazione nel divulgare i propri pensieri … mi va semplicemente di dire delle “cose” e basta!.

Continua a leggere

E guerra sia!

 

 

Spulciando un pò su internet ho trovato questo fantastico giochetto in flash! Yes!

Bible Fight è un bellissimo gioco in cui dovete impersonare i
principali protagonisti della religione cristiana, i quali,
contraddicendo un tantino il proprio credo, se le danno di santa
ragione con mosse spettacolari e personalizzate (Eva lancia il
serpente, Noè crea una cascata dal nulla, eccetera). Potete modificare
i comandi a piacimento e scegliere fra 2 modalità di gioco, quella
Arcade (normale lotta fra il vostro personaggio e un altro scelto da
voi) o la modalità Tournament, in cui, scelto il vostro personaggio,
dovrete sfidare a turno tutti gli altri.

Continua a leggere

Passo dopo passo…

“Mentre cresciamo ci insegnano tante cose: “un bel giorno incontrerai una persona meravigliosa e anche per te ci sarà il lieto fine”. Ogni film che vediamo, ogni storia che ci viene raccontata, ci scongiura di aspettare questo: la svolta del terzo atto, l’amore inaspettato, l’eccezione che conferma la regola. Ma a volte siamo talmente concentrati sulla ricerca del lieto fine che non riusciamo ad interpretare i segnali, a riconoscere chi ci vuole da chi non ci vuole, chi resterà da chi andrà via. E forse nel lieto fine non è compresa una persona meravigliosa; forse… sei tu, da solo, a rimettere insieme i pezzi e a ricominciare, per liberarti, nell’attesa che arrivi qualcosa di meglio in futuro. Forse… il lieto fine è solo… andare avanti. O forse il lieto fine è questo: sapere che nonostante i pianti e gli imbarazzi non hai mai e poi mai perso la speranza.”

Continua a leggere

It’s just begun!

Ed un altro anno se n’è andato… E si va per i 27! Resoconto? Mah! Forse mi aspettavo qualcosa di meglio… O forse sono un pò troppo abituato a guardare il lato negativo delle cose, probabile! Che vedo se mi volto indietro? Vedo che anche se alcune cose non sono andate come avrei voluto ho degli veri amici al mio fianco che, chi più chi meno, riescono a sopportare tutte le mie pare mentali e quel mio bel caratterino di merda menta che mi ritrovo. Scusatemi ragazzi… Ma sto cercando di cambiare!!! Vedo che ho avuto la possibilità di riscoprire mamma e papà… e di scoprirli fantastici! Vedo che ho una sorellina eccezzionale che non scambierei MAI con nessuno (altrimenti a chi li rubo gli ambre magique?!?). Sorellina, so’ pesante…. lo so, ma è per la tua conversione!! Un Grazie giga anche a te! Che altro vedo? Insomma, che ho fatto un anno inquieto ed ansioso anche quando avrei potuto benissimo fare a meno di esserlo…E vogliamo parlare di tutte le avventure che ci siamo concessi? La settimana in montagna con Andre che balla in calzamaglia? La mattata a Pavia col Gio che la mattina alle 5 prende il treno per andare a lavorare? La gita in val di Fumo con i miei fantastici sandali suicidi? Gli infiltrati speciali a sant’Ambrogio con la nostra cara amica Trenitalia?

Continua a leggere